Center of Contemporary Art - CoCA

 

Il 4 ottobre del 2009 su iniziava dall’Associazione Culturale Laboratorio Autonomo Potenziale (LAP) e la collaborazione Comune di Modica prese avvio il progetto CoCA con la ri-funzionalizzazione del palazzetto Zona S3, un edificio della fine degli anni ’80 di proprietà comunale, sito nel centro storico della città al n. 420 di Corso Umberto I.

Il CoCA –Center of Contemporary Arts – è un archivio/biblioteca specializzato in arti contemporanee e spazio progettuale impegnato nella valorizzazione dei nuovi linguaggi espressivi e alla creatività giovanile, si pone come punto di riferimento e prima connessione per le generazioni di studenti che provengono dalle aree scolastiche d’indirizzo artistico/culturale e di giovani talenti.

Dalla sua inaugurazione al pubblico avvenuta il 22 aprile 2011 il CoCA ha rappresentato una delle realtà no profit nazionali più vivaci impegnata nella promozione dell’arte contemporanea nonché un indotto turistico-culturale del sud-est siciliano, contribuendo a veicolare il nome della città di Modica come metà culturale e turistica in prestigiosi ambienti culturali di fama internazionale, contando sull’autofinanziamento, autoproduzione progettuale e fondi europei da bandi pubblici nonché  innescando virtuosi scambi di servizi con alcune aziende locali.

Oggi l’archivio/biblioteca mette a disposizione in libera consultazione un patrimonio librario di 2000 volumi, materiali cartacei, magnetici, audio e video, provenienti da acquisizioni dirette e donazioni di enti privati (riviste di settore, gallerie d’arte, fondazioni  musei e una sezione specialistica di testi di storia e filosofia moderna e contemporanea). Grazie ad un altro grande progetto, il MAS – Modica Art System[1] (PO FESR SICILIA 2007-2013 – Linea di intervento 3.1.3.3), che vede la presenza dell’Ass.Cult. LAP e il CoCA, l’intero fondo archivistico e librario, è stato soggetto ad archiviazione e catalogazione, oggi fruibile anche on line sul sito www.archiviomas.it[2].

 

Il costante impegno verso l’indagine e l’interesse della condizione umana del contemporaneo e gli interventi di alto rilievo, con transiti di illustre personalità dell’arte e della cultura contemporanea di stampo nazionale ed internazionale, ha portato ad importanti traguardi: l’inserimento del progetto nella mappatura delle realtà indipendenti attive in Italia con l’assegnazione di uno spazio dedicato nel sito del progetto The Indipendent, promosso dal MAXXI – Museo Nazionale delle arti del XXI secolo e  il riconoscimento di Centro Culturale Polivalente della città di Modica a seguito del progetto I Art – Polo diffuso per le Identità e l’Arte Contemporanea in Sicilia (progetto ideato e diretto dall’ associazione I WORLD finanziato dall’UE con la linea di Intervento 3.1.3.3. PO FESR 2007/2013).

 

 

 

 

 

Il Laboratorio Autonomo Potenziale (LAP) è un’Associazione Culturale nata a Modica da un gruppo di giovani ragazzi, nel tentativo di dar vita a un  valido organismo per la ricerca e diffusione di opere d’intelletto umano.

Nei dieci anni di attività l’Ass.ne Cult. ha sempre operato attraverso forme di  sinergia e collaborazioni con altri Istituzioni, Enti pubblici e privati, mettendo in atto una serie di rilevanti interventi di importante valenza culturale su un ambito più vasto di quello del luogo di origine. Cosicché all’indomani di una serie di festival dedicati alle arti visive elettroniche e al cinema, nel 2009, in accordo con il Comune di Modica, avvia l'attuazione del progetto CoCA - Center of Contemporary Arts – archivio/biblioteca di arti contemporanee. In linea con il continuo investimento civile sul territorio, la salvaguardia e la valorizzazione di identità, luoghi e persone, l’Associazione Culturale opera oggi in un altro importante luogo della città di Modica: il complesso monumentale di Santa Maria del Gesù, aperto al pubblico dal mese di agosto del 2016[3].

All’interno del complesso architettonico, l’Ass.ne Cult., in pochi mesi di gestione e riuscita a dare avvio alla fruizione turistica e ad un programma di didattica che vedrà coinvolte tutte le scuole del territorio, riuscendo a promuovere un bene di elevata importanza storica anche attraverso le pratiche del contemporaneo.

 

 

 

 

Cronistoria degli eventi e degli interventi più rilevanti ad opera del LAP/CoCA

 

2016

- Gestione del complesso monumentale Santa Maria del Gesù.

- Progetto MAS- Modica Art System

 

2012 – 2015

- Monograph, format audio/video dedicato a temi storici, sociali, culturali e artistici (cinque edizioni)

- Fosca, format cinematografico d’autore (dieci edizioni)

- Something for your mind, format dedicato alla musica sperimentale e alla video arte

 

 

2015

- Demanio, rassegna cinematografica creata con la cooperazione di I ART Polo Diffuso per le identità e l’arte contemporanea in Sicilia

- Seme pulsante, di Alessandro Mignemi, installazione interattiva sul Monumento al seme d’arancia a Barcellona Pozzo di Gotto, in occasione della restituzione dell’opera del maestro Emilio Isgro, dopo il restauro (promosso dalla Fondazione di Comunità di Messina con la collaborazione del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto);

- Meer ‘nd Screen, format che prevede l’incontro e la conoscenza diretta di percorsi artistici e autoriali;

- Adesso e nell’ora di Serena Laborante, evento all’interno del programma “Artist in residence” del progetto I ART;

- Hallo Mama_live in Modica/Hugo Canoilas, evento inserito all’interno del format Meet ‘nd Screen;

- Meet ‘nd Play_Laboratorio didattivo, format dell’area educazione dedicato ai bambini ( 5-10 anni );

 

 

2014

- Land Art e Altre Nature, workshop con Alfio Bonanno, uno dei maggiori esponente internazionale della Land Art;

- Random_Gambia 47 plus Ibrima, serata dedicata a 27 ragazzi immigrati proveniente dal Gambia intervistati da Ilaria Caruso, con la collaborazione di CARITAS Ragusa;

- “Comunale”, rassegna di eventi, mostre dj e vj set, tra cui si ricordano: In pasto al presente, di Concetta Modica (lettura polifonica presso il Teatro Garibaldi); Il mondo visto attraverso un foro, collettiva di fotografia a cura di PhoCA;

- Presentazione del CoCA allo Studio Das Weisse Haus di Vienna, in occasione della mostra Life is Everything con Concetto Modica e Massimo Ricciardo a cura di Francesco Lucifora;

 

 

2013

- Se Siamo Liberi, tre giorni nel futuro, IX Giornata del Contemporaneo;

- Geografie Necessarie, incontro e talk con l’artista Luca Vitone;

- Welcome Work Arti Occupate (tre giorni dedicati a diverse figure professionali dell’arte e della cultura);

- Lotta Logica, di Andrea Janie, wall painting, per Welcome Work Arti Occupate;

- Resistenze Sonore (concerti live);

 

 

2012

 - Conquiste, di Rosario Antoci, installazione ambientale;

 

 

2011

- ArtlStown – Arte e Città – (evento inaugurale del CoCA che ha visto la partecipazione dell’insigne storico dell’arte Arturo Schwarz);

- Real Presence, workshop internazionale di Belgrado, organizzato con la collaborazione dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo, un progetto cui il CoCA ha partecipato;

- VideoCards- il pensiero degli artisti (collettiva);

- Vplatform#1 - #2 (rassegna di videoart):

- Young Forever (collettiva);

- Geograficamente, di Sebastiano Mortellaro;

- Dialogues, Canecapovolto e Carmelo Nicosia, Teatro Garibaldi;

- La scultura è l’opposto della Cultura, di Filippo Leonardi;

 

 

2010

- Il Video nella Mente, (rassegna audio visuale con A.S.P. e Comune di Modica, Regione Sicilia);

- Machine Resurrection, site specific di Claudio Cavallaro;

- Le Ragioni di un’Isola collettiva, mostra collettiva presso il CoCA. Artisti coinvolti: Rosario Antoci, Claudio Cavallaro, Silvia Giambrone, Francesco Lauretta, Concetta Modica, Sebastiano Mortellaro, Mauro Romito, Stefania Zocco;

 

 

2009

- Primo Intervento, Sebastiano Mortellaro/Stefania Zocco – Galleria Civica Montevergini di Siracusa;

- CoCA preview, inaugurazione del Center of Contemporary Arts. Interviste ed esposizione inserita nella V Giornata de Contemporaneo promossa dall’AMACI –Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiana. Artisti e personalità coinvolte: Aldo Taranto, Giovanni La Cognata, Rosario Antoci, Ninni Romeo, Cesare Viel, Cesare Pietroiusti, Luca Del Guercio, Rosario Antoci, Silvia Giambrone, Giuseppe Bombaci, Adalberto Abbate, Gabriella Ciancimino, Claudio Cavallaro;

- Real Presence, workshop internazionale di Belgrado, organizzato con la collaborazione dell’Accademia delle Belle Arti di Palermo, a cui il progetto CoCA ha partecipato; 

 

 

2008

- Urban Surgery, (intervento urbano multiplo);

 

 

2007

- Pornozap come una malattia (interazione attraverso la molteplicità di linguaggi espressivi sul tema della sessualità contemporanea e della salute sessuale);

 

 

2006

- PRODUCI-CONSUMA-DISCARICA, interazioni multimediali dedicate al abusivismo delle discariche, all’interno della manifestazione ;

- PIXEL serialità sovversive, rassegna di video-arte e cinema oltre;

 

 

2005

- N.A.T. nuovi ambienti temporanei (ri-ambientazione audiovisive, chiesa del Medaglione_Castello dei Conti, Modica;

- PIXEL liquid states and plastic places, rassegna di video-arte e cinema;

 

 

2004

- PIXEL micro visioni istantanee, rassegna di video-arte e cinema oltre;

 

 

 

[1] Il MAS - Modica Art System è un progetto condiviso, teso ad incentivare e rinforzare l’offerta culturale del territorio, attraverso la sinergia di tre importanti luoghi della città di Modica per la produzione di cultura (la Fondazione Teatro Garibaldi, il Museo Franco Libero Belgiorno e il CoCA). Attualmente in atto il progetto ha visto la realizzazione delle prime due Fasi progettuali: I Fase - Infrastrutturazione tecnologica; II Fase -  Ricerca e documentazione. Quest’ultima è la fase in cui ha visto la realizzazione del archivio/catalogo CoCA. La III ed ultima fase è attualmente in atto dallo scorso 25 novembre e si concluderà a giugno 2017.

[2] A settembre del 2016 ai testi già citati si è aggiunto un nuovo e importante fondo librario formato da 3000 unità, proveniente da una prestigiosa donazione privata, attualmente in fase di catalogazione.

[3]Attraverso un protocollo d’intesa, con un affidamento temporaneo, tra l’Ass.ne Cult. e il Consorzio degli Operatori Turistici della Città di Modica.

Altri partner